MARJON Pinot Nero

Denominazione

Alto Adige DOC

Vigneti

Le uve di Pinot Nero utilizzate per il nostro Marjon vengono coltivate in terreni calcareo-argillosi in una zona collinare a 350 a 650 metri slm. I vigneti sono soggetti ad una forte escursione termica con giornate calde, influenzate dal clima mediterraneo, e notti fredde a causa dei venti molto freschi che giungono dalle montagne circostanti. Il nostro Marjon prende il suo nome da una fascia detritica calcarea sovrastante i vigneti (nell’antica lingua indoeuropea prelatina “marra” significa “detriti”).

Resa

55 hl/ettaro

Invecchiamento

6-10 anni

Come servirlo

16-18° C

Bottiglia da

0,75 l / 1,5l

Vinificazione

L’uva è interamente raccolta a mano e posta in piccoli contenitori per mantenerla integra. Terminata la pigiatura con annessa diraspatura, il mosto e le bucce, grazie alla forza di gravità, colano nelle botti sottostanti per una criomacerazione di quattro giorni. Dopo una fermentazione di quindici giorni con annessa svinatura, il vino riposa per tre giorni nei contenitori di cemento prima del travaso nelle pièces (botti di rovere da 228 l).

Note sensoriali

Il Marjon si presenta in veste rosso rubino con sfumature granate. Al naso, i sentori di frutti di bosco, prugna e ciliegia sono impreziositi da accenni speziati. In bocca, un piacevole nerbo di freschezza riconduce immediatamente all'altitudine alla quale si trovano i vigneti che danno origine a questo elegante Pinot Nero, i cui tannini, sostenuti da una briosa acidità, risultano soavi e seducenti. Finale fruttato e succoso con evidenti note di spezie.   

Abbinamento

Grazie alla sua versatilità, questo pinot nero si sposa bene con i primi a base di carne, selvaggina o funghi nonché con tartare di vitello e pietanze di carne rossa o selvaggina. Infine, il Marjon si abbina meravigliosamente anche ai formaggi saporiti. 

x