Schiava Hexenbichler

Denominazione

Südtirol – Alto Adige DOC

Uve

Schiava, piccola parte di Lagrein

Vigneti

Le uve provengono dalla “collina delle streghe” (in tedesco “Hexenbichler”), una microzona sul versante sud di Termeno, dove troviamo soprattutto il vitigno Schiava in tutte le sue forme e una piccola parte di Lagrein. I terreni sono calcarei di conformazione argillosa e ghiaiosa.

Resa

70 hl/ettaro

Microzona

Ronchi a Termeno

Invecchiamento

3-5 anni

Come servirlo

14-16° C

Bottiglia da

0,75 l

Vinificazione

Le uve sono state diraspate e fermentate in contenitori d’acciaio dove è avvenuta la fermentazione malolattica.

Note sensoriali

L’Hexenbichler trova la sua particolarità nella struttura tannica leggera con un colore scarico ma luminoso, nella gradevolezza del gusto fruttato e fresco.

Abbinamento

Si consiglia l’abbinamento con antipasti e specialità tipiche della cucina tirolese quali, speck e affettati, ma anche con carni bianche e formaggi dolci.

x